Computer gaming, quale scegliere per le migliori prestazioni

Computer gaming, quale scegliere per le migliori prestazioni

In questo articolo cercheremo di capire come scegliere un computer da gaming e quali aspetti è bene tenere in considerazione.
Se sei indeciso su quale computer fisso da gaming o su quale computer portatile da gaming investire, ti conviene leggere quello che ti proponiamo qui di seguito in modo da poter avere le idee un po’ più chiare nel momento in cui procederai all’acquisto.
E’ importante anticipare però che solitamente un computer fisso da gaming è preferibile rispetto ad un computer portatile da gaming, in quanto i modelli desktop continuano a rappresentare la scelta migliore per i gamer più appassionati che cercano una macchina potente e stabile.

Vediamo insieme quali fattori tenere in considerazione quando si ha intenzione di acquistare un computer da gaming.

Il processore di un computer da gaming

Il processore, individuabile anche con la sigla CPU (Central Processing Unit), è il primo componente da valutare nel momento in cui si decide di acquistare un computer da gaming. Infatti, è da questo importante elemento che dipende in buona misura la capacità del PC di eseguire la grande maggioranza dei programmi installati. Per poter funzionare correttamente, un processore deve disporre di un buon sistema di raffreddamento, il quale può essere ad aria oppure ad acqua: la scelta dipende da molti fattori, tra cui lo spazio presente nel case.

Scheda video

La scheda video, o GPU (Graphic Processing Unit) è la seconda componente chiave di un computer da gaming: questa, infatti, gestisce tutti i processi grafici e permette di portare il segnale video dal computer a periferiche esterne (ossia monitor, proiettori, ecc.). E’ dalla scheda video che dipende la possibilità di godersi appieno i propri giochi, soprattutto se si considerano le nuove uscite che spesso richiedono prestazioni grafiche estremamente elevate. Nonostante questa particolare componente possa essere integrata nel processore, se il gaming rappresenta l’uso principale che si farà del computer, è assolutamente consigliabile dotarsi di una scheda video dedicata.

Frequenza, RAM e velocità di un computer da gaming

La frequenza di una scheda video, proprio come quella del processore, determina in parte la velocità con cui questa sarà in grado di elaborare dati. A differenza della CPU, però, la frequenza di una GPU viene misurata in MHz. Per assicurare una buona fluidità nel corso dell’esecuzione di operazioni complesse, inoltre, la maggior parte delle schede video di fascia medio-alta pensate per il gaming dispone di una RAM dedicata, detta anche VRAM, che può spaziare dai 2 GB ai 12 GB.
E’ qui che vengono temporaneamente salvati i dati necessari alla GPU per gestire correttamente i processi grafici, e si tratta dunque di un elemento molto importante da considerare. Generalmente, migliore è la risoluzione a cui vogliamo giocare, maggiore spazio sarà necessario sulla VRAM: per un titolo in Full HD, per esempio, sono consigliabili almeno 4 GB di VRAM.
Per quanto riguarda poi la velocità di una scheda video, questa è legata proprio a questa memoria integrata, e indica quanti dati questa è in grado di elaborare al secondo. Viene normalmente misurata in Gbps (Gigabit per secondo), e come è facile intuire, un valore più alto corrisponde a una migliore prestazione finale della scheda.

Monitor, refresh rate e risoluzione

Prima di acquistare un computer da gaming bisogna valutare se si intende anche acquistare un nuovo monitor, oppure se si preferisce mantenere la propria periferica precedente in caso, ovviamente, di un computer fisso da gaming.
Infatti, questa questione non si pone nel caso di un computer portatile da gaming.
Se si ha intenzione di cambiare lo schermo vanno valutati sia il refresh rate, sia la sua massima risoluzione: sarebbe infatti inutile dotarsi di un computer con una scheda video estremamente costosa se risultasse poi impossibile visualizzare alcuna differenza sul monitor. Per un investimento a lungo termine è ovviamente consigliabile orientarsi verso un modello più avanzato, così da poterlo sfruttare al meglio anche nel momento in cui si volesse acquistare uno schermo migliore.

RAM

La RAM (Random Access Memory) è una memoria volatile, necessaria a copiare temporaneamente i programmi che il processore deve eseguire. Le modifiche effettuate durante il suo utilizzo vengono salvate in una memoria non volatile, come per esempio una scheda SSD o un hard disk interno, così che possano essere ritrovate al lancio successivo del programma stesso.
La RAM è un elemento fondamentale nel determinare le prestazioni di un computer da gaming: se questa è molto limitata, infatti, difficilmente sarà possibile godersi titoli di ultima generazione senza sperimentare forti rallentamenti.
Il nostro consiglio è quello di orientarsi verso un modello di computer da gaming fisso o portatile che offra come minimo 8 GB di RAM, sufficiente per garantire un uso fluido della maggior parte dei giochi.

Archiviazione

La capacità di archiviazione di un computer da gaming è un elemento essenziale da valutare prima dell’acquisto, dato che determina la quantità di dati e programmi che è possibile salvare al suo interno. In primo luogo, bisogna considerare che esistono due tipi di memoria interna:

  • HDD (Hard Disk Drive): o hard disk interno, è un componente meccanico molto ingombrante, più lento nella lettura dei dati e adatto soprattutto per mantenere una copia dei propri file. Il suo più grande vantaggio è sicuramente il costo contenuto, soprattutto se rapportato alla capienza effettiva, solitamente non inferiore a 1 TB;
  • SSD (Solid State Drive): si tratta di una scheda che sfrutta circuiti integrati, evitando l’utilizzo di parti meccaniche. È molto più veloce rispetto agli HDD, rappresentando la scelta ideale per l’installazione di sistema operativo e software, ma richiede un investimento molto maggiore e solitamente offre uno spazio d’archiviazione ridotto, di norma dai 128 ai 256 GB. Esistono comunque SSD anche molto più capienti, che però non vengono normalmente integrate nei computer da gaming distribuiti dai grandi marchi.

La soluzione più diffusa al momento prevede un uso combinato di queste due memorie, che permette di massimizzare l’efficienza del computer garantendo un’esecuzione fluida dei programmi e al contempo uno spazio più che sufficiente per salvare un ampio numero di file. Considerando lo spazio ormai richiesto da molti giochi, consigliamo di orientarsi su un modello che offra almeno una scheda SSD da 256 GB, unita a un HDD con una capacità di almeno 1 TB.

Chiudi il menu