Criptovalute, il mondo del trading passa da qui

Criptovalute, il mondo del trading passa da qui

Se qualche anno fa solo in pochi parlavano e conoscevano il mondo del trading, oggi, in molti si cimentano nel trading. Il trading, però, si basa, principalmente su una criptovaluta. La criptovaluta è una rappresentazione digitale di valore che si basa sulla crittografia. La criptovaluta lavora su computer che svolgono da portamonete. 

Una delle criptovalute più famose è il bitcoin. Il bitcoin ha fatto il suo avvento nel 2009 e da allora sono nate altre criptovalute che si differenziano dalla principale per alcuni aspetti, ma soprattutto per il blockchain differente. Per quanto riguarda il blockchain, in alcuni stati, non è ancora stato regolarizzato da una legge, ma molti si stanno muovendo in questo senso. 

Già in Nevada, nel 2017, è stata approvata una legge che liberalizza il blockchain, ma a New York, invece, sono state imposte delle leggi molto ferree per chi utilizza questa tecnologia per scambi monetari. In Giappone, invece, tutto è totalmente diverso perché il Bitcoin è riconosciuto come moneta legale. 

In Italia, la criptovaluta, viene definita una rappresentazione di valore digitale che non viene emessa da una banca centrale e non ha valore di moneta, ma può essere utilizzata come mezzo di scambio. Il blockchain, invece, viene regolarizzato dalla Legge 12 dell’11 febbraio del 2019. Un metodo per poter utilizzare i Bitcoin, in Italia, è anche Bitcoin evolution

Come comprare bitcoin

Per poter iniziare ad utilizzare una criptovaluta come il bitcoin si deve, innanzitutto, stare attenti alle fregature. Esistono, però, diversi metodi per poter acquistare bitcoin in modo legale. Prima di tutto presso un amico che ne è già in possesso. L’unica cosa di cui si ha bisogno è lo smartphone: mostrando il QR-Code del Wallet Bitcoin, l’amico dovrà inquadrarlo e così riceverete i bitcoin. Esiste, però anche un altro metodo, copiando l’indirizzo bitcoin del portafoglio digitale e inviarlo all’amico tramite SMS o e-mail.

Altro metodo è quello di recarsi presso un ATM. Basterà inserire i soldi in contanti nello sportello automatico, inquadrare il QR-Code e sullo smartphone verranno accreditati i bitcoin equivalenti a quanto inserito nello sportello. 

Esistono, però, anche delle applicazioni che permettono di potersi scambiare bitcoin in modo totalmente legale. Con i bitcoin, al momento, le azioni che si possono fare sono abbastanza limitate. In primis si possono usare per fare trading e quindi fare investimenti in borsa. 

Siccome la tecnologia bitcoin sta diventando sempre più utilizzata, i grandi colossi stanno cercando di attrezzarsi in questo senso. In futuro si cercherà di rendere questa tecnologia più sicura e di poterla utilizzare anche per semplici acquisti come su Amazon, Starbucks. 

Al momento, accettano il pagamento con bitcoin Expedia, il famoso sito di viaggi, che permette agli utenti di pagare anche in valuta digitale. Anche Shopify, il famoso e-commerce, permette di fare acquisti online con i bitcoin. Ultimo, ma non per importanza, il gigante dell’informatica, Microsoft, permette di fare acquisti tramite la tecnologia bitcoin. 

Prima o poi, in molti, riusciranno a far utilizzare i bitcoin come metodi di pagamento, ma per questo ci vorrà del tempo. 

 

 

Chiudi il menu