You are currently viewing Investire in materie prime agricole: cosa prendere in considerazione

Investire in materie prime agricole: cosa prendere in considerazione

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Business

Le materie prime agricole, definite anche come soft commodities, sono alcuni dei principali asset su cui fare trading online.
Nonostante questi possano portare anche a notevoli profitti, però, è importante tenere conto anche di quali possano essere i fattori in grado di influenzare il loro prezzo sul mercato.

Cosa influenza il prezzo delle materie prime agricole?

Il clima

Dal momento che si tratta di materie prime agricole, uno dei primi fattori in grado di mutare il prezzo di esse è senza dubbio quello relativo al meteo ed alle catastrofi naturali che sono in grado di distruggere i racconti con siccità o inondazioni o, allo stesso tempo, possono avere un impatto estremamente negativo anche per quanto riguarda il bestiame e le colture che servono al suo nutrimento.
va da sé che, in presenza di condizioni climatiche avverse l’offerta della materia prima agricola sarà negativa.

Geopolitica

Anche l’incertezza politica è in grado di stimolare la volatilità del mercato rendendo difficile il trading sulla materia prima presso il sito web ufficiale Immediate Edge.
Si tratta di un fattore, infatti, in grado di generare un aumento dei prezzi della materia prima in questione a livello globale.

Problemi sanitari globali

Se si prende ad esempio una materia prima agricola come lo zucchero, questo viene additato come la principale causa di alcune importanti malattie. Nel lungo periodo, infatti, il consumo di zucchero può portare a malattie importanti come il diabete o alcuni tumori ad esso legati, ma anche a cardiopatie ed all’obesità. Con la recente maggiore consapevolezza sul cibo, vi è stato un leggero calo della domanda dello zucchero e, di conseguenza, dei suoi prezzi.
Anche il cacao ha subito l’impatto della salute globale. Infatti, il cacao per molto tempo è stato considerato un alimento non salutare. Alcuni recenti studi, però, hanno dimostrato che in esso sono presenti alcuni antiossidanti in grado di avere un impatto positivo sul nostro organismo. Motivo per cui la domanda del caco potrebbe tornare a salire sul lungo termine.

Andamento valutario

Nel loro passato i prezzi delle soft commodities hanno avuto una tendenza a scendere nel momento in cui il dollaro si è rafforzato nei confronti di altre valute internazionali ed a salire quando il dollaro si è indebolito.

Il motivo principale è che il prezzo della maggior parte delle materie prime è espresso in dollari. Dunque, quando il valore della moneta statunitense aumenta o diminuisce, i trader hanno livelli in aumento o in calo del loro potere d’acquisto all’interno dei mercati valutari.
Dunque, la presenza di un dollaro debole comporta la discesa dei prezzi delle materie prime; con un sollaro rafforzato, invece, le materie prime agricole diventano più costose e la domanda scende.

Altri fattori

Vi sono poi altri fattori secondari che è importante tenere in considerazione. Tra questi non possiamo non menzionare:

  • La domanda dei consumatori;
  • Problemi legati al lavoro: in particolare al basso costo della manodopera;
  • Costi di distribuzione: il trasporto delle materie prime agricole richiede un grande quantitativo di carburante e, come conseguenza, il prezzo del petrolio ha un grosso impatto sui prezzi di questi prodotti agricoli;
  • Malattie delle colture;
  • Presenza sul mercato di materie prime alternative.