Libra, Facebook lancia la sua criptovaluta

Libra, Facebook lancia la sua criptovaluta

Il mondo delle criptovalute è sempre più vasto e nascono tantissime monete digitali ogni giorno. Non solo il Bitcoin, ma anche tanti altri tipi di monete. Tra queste sta per fare il suo ingresso nel mondo del trading Libra, la moneta digitale di Facebook e chissà che non nascano anche dei ‘code’ a lei dedicata, come accade per il Bitcoin code

Facebook e Libra 

Libra è la criptovaluta di Facebook che è stata annunciata dal colosso nel giugno 2019 e dovrebbe debuttare nel giugno del 2020. Ad ottobre del 2019 si è tenuta la prima conferenza inaugurale della Libra Association, un’associazione che si occuperà della criptovaluta di Facebook, composta da 21 membri, tra cui Uber, Lyft, Vodafone, Spotify, ma anche colossi dei pagamenti come Mastercad, Visa, PayPal e altri ancora. 

Marc Zuckenberg ha deciso di chiamare la sua moneta, Libra, perché in latino significa bilancia, sinonimo di equilibrio e stabilità, ma è anche l’unità di peso che veniva utilizzata da greci e romani e attualmente anche in Spagna, Francia e Germania. 

Con Libra si potranno effettuare pagamenti attraverso Calibra, una società che è controllata da Facebook, e sarà il wallet che aiuterà a gestire la criptovaluta ed effettuare le transazioni, una sorta di portafoglio digitale. Calibra sarà integrato anche con Whatsapp e Messenger, piattaforme di messaggistica istantanea gestite da Facebook. Se fino ad ora la cosa più facile da fare con queste applicazioni è stato inviare un messaggio o una foto, adesso sarà ancora più semplice fare pagamenti. 

La promessa di Zuckenberg è di far pagare bollette, caffè o il biglietto per un mezzo pubblico con un clic attraverso Calibra e utilizzando Libra. 

Per Facebook, la presenza di grandi colossi del mondo dei pagamenti come Mastercard, PayPal o Visa nella Libra Association, vuol dire puntare a grandi collaborazioni, ma anche con Booking per prenotare alberghi e con Uber per pagare il servizio. 

Ovviamente, ci sono pareri discordanti in merito all’avvento di Libra, ma tutto sarà più chiaro a chi apprezza e a chi critica nel momento in cui si verrà a contatto in maniera reale con Calibra e con Libra. 

Facebook, oltre ad essere riuscito a mettere in contatto miliardi di persone, adesso si pone l’obiettivo di riuscire a pagare, a fare investimenti utilizzando la sua moneta digitale privata. In Europa, però, i pareri discordanti sono tanti, ma non solo per Libra. Questo riguarda per tutte le Stablecoin, criptovalute di tipo privato, che secondo l’Unione Europea non dovrebbero essere accettate finché i rischi che comportano non verranno affrontati e non verrà trovata una soluzione. Intanto, Facebook lavora al lancio della sua moneta digitale e si prepara ad affrontare tutti i pareri e i giudizi che arriveranno dall’esterno. Zuckenberg si è munito di numerosi partner ed è pronto ad imporsi nel mondo delle criptovalute per poter, un giorno, arrivare ai livelli del Bitcoin o magari superarlo. Per adesso, continua a studiare il mondo delle criptovalute e si è munito di grandissimi partner per il grande lancio. 

Chiudi il menu