Tether diventa la criptovaluta più usate: e il Bitcoin?

Tether diventa la criptovaluta più usate: e il Bitcoin?

Per fare trading, come tutti sanno, c’è bisogno di una criptovaluta: una moneta digitale che permette di investire nel trading, ma anche scambiarli con i propri amici o con coloro che si occupano di questa attività. La criptovaluta più conosciuta è il bitcoin, sviluppata nel 2009 da un creatore anonimo. La cosa positiva del bitcoin è che rende il pagamento che si fa completamente anonimo e per questo motivo è diventato il metodo di pagamento più utilizzato negli ultimi tempi, soprattutto per quanto riguarda il trading e su portali per fare trading, come iltradingperte.

Il bitcoin, nonostante sia la moneta più conosciuta, non è la più utilizzata. Negli ultimi anni sono nate tantissime altre monete per fare trading e investimenti online, tanto da provare a mettere da parte il bitcoin. Tra queste, c’è sicuramente Tether che ad aprile ha superato, in quanto a volume di scambi quotidiani, il bitcoin.

Si tratta di una stablecoin che, sembra essere la più utilizzata al mondo. Nel mese di aprile 2019, infatti, Tether ha superato bitcoin, ma il bitcoin resta comunque la criptovaluta più diffusa. Tether è una criptovaluta che rispecchia il valore del dollaro statunitense. Una stablecoin come Tether è utile nei paese a forte svalutazione monetaria perché funge da denaro digitale e non subisce gli sbalzi del mercato del bitcoin.

Nonostante, però, le voci positive su Tether, si vocifera anche che la società che la detiene, la Tether Limited, non detiene abbastanza dollari statunitensi per far fronte alla richiesta di monete digitali. Se dovesse rivelarsi un flop, un drastico calo lo subirebbe tutto il mondo delle criptovalute.

E se Tether ha superato i bitcoin, questo non vuol dire che non ci sia un’altra moneta che possa superare Tether. Facebook si è ormai immerso in tutti i modi possibili nella nostra vita e a metà del 2020 lo farà anche con il trading. A giugno 2020, il colosso digitale dovrebbe dar vita a Libra, la moneta digitale di Facebook. Una sfida tutta da gustare per gli appassionati di trading che decideranno a quale moneta digitale affidarsi per compiere i propri investimenti.

La notizia della nascita di Libra è stata data nell’anno che si è appena concluso proprio dal fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg. Libra è stata fondata dalla Libra Association di cui fa parte proprio Zuckenberg e si prepara a fare il suo ingresso nei mercati finanziari.

Facebook ha avuto un grande impatto sul mondo intero e ha messo in connessione miliardi di persone da tutto il mondo che prima non sapevano nemmeno dell’esistenza dell’altro, ha colmato le distanze e si è evoluto sempre di più. Libra avrà lo stesso impatto sul mondo del trading online? Riuscirà a mettersi alla pari del bitcoin o di Tether? Non resta altro che aspettare il lancio di questa nuova criptovaluta, ma sappiamo come Zuckenberg è stato capace di sconvolgere il mondo con Facebook e tutte le applicazioni a lui connesse e potrebbe farlo anche nel mondo del trading con Libra.

Chiudi il menu