Barrette energetiche: le migliori per essere sempre carico

Barrette energetiche: le migliori per essere sempre carico

Le barrette energetiche sono integratori alimentari per coprire il fabbisogno proteico. Vediamo quali sono le barrette energetiche migliori, se ve ne sono senza glutine e esiste una ricetta per poterle ricreare in casa.

Cosa sono le barrette energetiche

Le barrette energetiche sono presenti sul mercato da diverso tempo in quanto pratici e funzionali integratori capaci di conferire un adeguato e preciso fabbisogno energetico all’organismo. Queste servono per soddisfare un fabbisogno calorico medio alto e conferire apporto energetico all’organismo tramite un prodotto ad alta conservazione, alta digeribilità e dalla comodità di utilizzo. Le barrette energetiche sono utili soprattutto per gli sportivi con lo scopo di indurre una buona risposta insulinica come supporto all’integrazione di proteine e creatina, per cui vengono impiegate frequentemente in questo ambito grazie anche all’alta digeribilità e alla praticità d’utilizzo. Inoltre, la maggior parte delle barrette energetiche sono senza glutine e senza lattosio e dunque adatte a chiunque.

L’azione nutrizionale delle barrette energetiche

Sia le barrette classiche che le barrette energetiche senza glutine sono fonti multiple di carboidrati a differente indice glicemico, caratteristica fondamentale alla funzione integrativa. La varia natura dei glucidi permette un ripristino glicemico veloce e continuativo. Infatti, prima e durante una prestazione sportiva di lunga durata è importante mantenere la glicemia costante. Affinché questo sia possibile bisognerebbe consumare zuccheri a basso indice glicemico. Al contrario, a fine prestazione e nel post esercizio bisognerebbe consumare fonti ad alto indice glicemico, per così favorire l’incremento della disponibilità energetica utile allo sforzo finale e per il successivo ripristino, all’interno dell’organismo, delle riserve di zuccheri. Nelle barrette energetiche, il misto di carboidrati ottempera sufficientemente e con effetti intermedi queste necessità.

Migliori barrette energetiche

Una volta stabilito cosa sono ed a cosa servono, è importante capire quali sono le barrette energetiche migliori per noi e per le nostre esigenze. L’enorme varietà di barrette  attualmente presenti sul mercato rende difficile la scelta del prodotto con il miglior rapporto qualità/prezzo. Per questo motivo, prima di acquistarle è importante valutare alcune caratteristiche in grado di contraddistinguere le migliori barrette proteiche dalle altre.
La prima cosa da tenere in considerazione è che il tenore proteico dovrebbe essere superiore al 20%. Al contrario, dovrebbe essere più controllato il contenuto di carboidrati, in particolare di zuccheri semplici. Se trovate delle barrette energetiche ad alto contenuto di sciroppo di fruttosio/glucosio/di mais sappiate che queste sono sconsigliate. Le barrette energetiche migliori, infatti, sostituiscono questi zuccheri con polioli come il sorbitolo e il mannitolo oppure da eritritolo o stevia.
In aggiunta bisogna considerare anche la presenza di potenziali allergeni: frequente è la presenza di derivati della frutta a guscio. Come detto precedentemente, esistono anche delle barrette energetiche senza glutine e senza lattosio perfetti per chi soffre di queste intolleranze.

Ricette barrette energetiche

Esistono poi numerose ricette per poter creare delle barrette energiche in casa le quali hanno come ingrediente principale i cereali. Vediamo insieme alcune preparazioni facili e gustose.

Ricetta barrette energetiche con albicocche ed anacardi

Gli ingredienti necessari sono:

225 gr di albicocche disdratate
50 gr di anacardi
75 gr di cocco disidratato
40 gr di fiocchi d’avena
2 cucchiai di sciroppo d’agave o miele
1 cucchiaio di olio di cocco
2 cucchiai di semi di canapa

Per preparare queste barrette energetiche basterà tritare finemente gli anacardi e le albicocche ed aggiungere gradualmente tutti gli altri ingredienti fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo. A questo punto prendete della pellicola oppure della carta da forno ed adagiatevi il composto pressando con forza fino ad ottenere uno strato basso e piatto e poi con uno stampino date la forma. Lasciate riposare in freezer per un’ora. Una volta trascorso questo tempo, rimuovete il composto dalla teglia e tagliate 8-10 rettangoli a seconda della grandezza che vorrete conferire ad ogni barretta.

Ricetta barrette energetiche croccanti ai 5 semi

Gli ingredienti sono:

100 gr di semi di zucca
100 gr di cocco disidratato
50 gr di semi di sesamo
50 gr di semi di girasole
4 cucchiaini di semi di chia
2 cucchiaini di miele
6 datteri denocciolati
6 cucchiaini di olio di cocco
4 cucchiai di cacao in polvere
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
6 cucchiai di fiocchi d’avena
1 manciata di semi di papavero

Frullate in maniera grossolana tutti gli ingredienti secchi in un robot da cucina e posizionate la miscela in una terrina a parte. Nello stesso robot frullate i datteri ed il resto degli ingredienti umidi per circa 30 secondi fino ad ottenere un composto liscio. Nel caso non fosse così, aggiungete un po’ d’acqua. A questo punto adagiate gli ingredienti umidi così trattati su quelli secchi e unite l’avena ed i semi di papavero. Mescolate bene fino ad amalgamare il tutto e riponete in una teglia compattando il preparato con le mani. Mettete tutto in frigo per circa 30 minuti ed una volta pronto tagliate le barrette nelle dimensioni desiderate.

Chiudi il menu