Drone con telecamera, qual è il migliore da acquistare

Drone con telecamera, qual è il migliore da acquistare

Qui di seguito ti aiuteremo a scoprire tramite qual è il miglior drone con telecamera del 2020 da poter acquistare per divertirti nel tempo libero.

I droni hanno aperto possibilità incredibili per liberare la nostra immaginazione, espandendo i nostri orizzonti di avventura e bellezza. Questi sono cool ma anche abbastanza costosi. La maggior parte sono pensati per entusiasti o fanatici, o persone che sperimentano molto con le riprese video.

Come scegliere il miglior drone con telecamera

Vediamo quali sono le caratteristiche tecniche da prendere in considerazione prima di acquistare il miglior drone con telecamera per le proprie esigenze.

Valutare sempre il peso del drone

Valutare il peso di un drone è essenziale anche per la semplicità di guida che è proporzionale proprio al peso del velivolo. Il nostro consiglio, qualora si fosse piloti inesperti, è quello di iniziare con un drone molto piccolo ed economico, magari uno dei tanti mini-drone con telecamera prsenti su Amazon, in modo da pilotarlo anche in casa ed iniziare a prendere familiarità con i controlli. Se non si sa pilotare, acquistare un drone molto costoso, grande o pesante potrebbe diventare più un rischio che un divertimento.

Meglio il controllo via radio o WiFi per il drone con telecamera?

Tralasciando i droni bluetooth, che hanno un raggio d’azione di circa 10 metri, nel mercato è possibile acquistare due tipologie di drone: quelli controllati tramite radiofrequenza, oppure quelli controllati tramite WiFi. Questi ultimi, possono essere pilotati tramite uno smartphone, sul quale si vedrà l’immagine inquadrata della telecamera, ma hanno un raggio d’azione piuttosto ridotto. La situazione è molto diversa con i droni controllati via radiofrequenza, che possono allontanarsi anche per km dal comando ma che, in questi casi, potrebbero richiedere l’utilizzo di un GPS integrato, in modo da poter tornare alla base e poter garantire un volo più stabile.

Durata della batteria di un drone

La batteria di un drone dura generalmente molto poco, e questa è proprio una delle più importanti note dolenti di questi dispositivi. La maggior parte dei droni non professionali in vendita (che pesano quindi meno di 300 grammi) hanno un’autonomia di volo di circa 15 minuti, alcuni modelli arrivano a 20/30 minuti. È quindi importante acquistare un drone con telecamera dotato di batteria intercambiabile, in modo da poter acquistarne delle altre ed utilizzarle sostituendo quella scarica. Inoltre, è importante ricordarsi che una batteria più capiente farebbe aumentare il peso del drone, e prima di acquistare il miglior drone con telecamera per le proprie esigenze, ha molta importanza anche valutare i temi di ricarica della batteria.

Meglio un drone 4K o FullHD?

Chiaramente i droni con telecamera 4K riescono a registrare immagini più dettagliate, ma la scelta della risoluzione influenza parecchio anche il prezzo d’acquisto ed è una scelta che dovrà essere fatta in base alle proprie esigenze. Se non si hanno particolari necessità, è consigliabile iniziare con un modello di drone con telecamera FullHD, in modo da non spendere cifre esorbitanti. Se invece si vogliono realizzare video con una qualità eccezionale, allora si potrebbe pensare all’acquisto di un drone con telecamera 4K (magari anche HDR).

Miglior drone con telecamera economico (a meno di 200 euro)

Una volta chiari i fattori da prendere in considerazione per valutare con cognizione di causa i migliori droni con telecamera per le proprie esigenze, iniziamo con la fascia più economica. Una fascia dove si possono trovare modelli molto interessanti, caratterizzati da un prezzo adatto a tutte le tasche.

Tech Rc

Si tratta di un drone con telecamera HD che si può acquistare anche su Amazon. Tramite il telecomando, è possibile indirizzare il dispositivo per il decollo e per l’atterraggio, ma anche decidere di lasciarlo sospeso. Può essere utilizzato sia dai bambini che da chi non ne ha mai utilizzato uno prima. Le luci del drone segnalano quando la batteria si sta scaricando e la potenza si sta abbassando, segnale che è necessario richiamare il drone. Grazie alla connessione WiFi, è possibile vedere le immagini registrate in volo anche sul cellulare.

Parrot Mambo Mini

Come suggerisce il nome si tratta di un mini drone con telecamera estremamente compatto e con un peso di soli 63 grammi. Si tratta di una sorta di “giocattolo” adatto a chi non ha mai avuto a che fare con questi particolari dispositivi, sul quale è possibile montare un cannone o una pinza, grazie ai quali è possibile sfidare i droni dei propri amici tramite dei giochi con la realtà aumentata. La batteria è da 550 mAh e garantisce circa 10 minuti di volo. Il drone ha una telecamera è HD stabilizzata e il controllo avviene tramite smartphone e WiFi, con i quali è possibile anche sfruttare la visuale FPV per vedere in tempo reale l’inquadratura. Il raggio d’azione è di circa 60 metri se controllato tramite il telecomando, oppure 20 metri se controllato con lo smartphone.

WALKERA RODEO 150

Il WALKERA RODEO 150 è un modello molto particolare e differente dagli altri droni in commercio. Si tratta di un drone da gara, che integra un telecomando ed una batteria ricaricabile in grado di garantire un’autonomia di 8 minuti. Si contraddistingue dagli altri modelli di questa fascia per la sua incredibile velocità massima e per il peso di soli 159 grammi. E’ un drone con telecamera HD e viene controllato con un telecomando a radiofrequenza, incluso nella confezione, che utilizza la banda 5.8 GHz, ossia quella professionale.
Si può acquistare questo drone con telecamera su Amazon.

DJI Spark

Si tratta di un mini drone con telecamera: pesa meno di 300 grammi e garantisce prestazioni professionali senza precedenti, per questa fascia di prezzo, tuttavia per usarlo richiede l’applicazione di paraeliche che ne aumentano il peso di circa 20 grammi. La fotocamera è da 12 megapixel con gimbal a 2 assi ed è in grado di registrare video in FullHD con un’autonomia di volo di circa 16 minuti. Si può controllare tramite lo smartphone, oppure tramite un telecomando che ne aumenta la portata (venduto separatamente). Inoltre, il Dji Spark è stato uno dei primi “selfie drone” proprio per la possibilità di controllarlo tramite gesture.

DJI Mavic Air

Il DJI Mavic Air è la naturale evoluzione dello Spark, nonché uno dei modelli più venduti del mercato proprio per le sue caratteristiche tecniche e per il prezzo piuttosto contenuto. Si tratta di un drone con telecamera HD stabilizzata su tre assi in grado di registrare video in 4K Ultra HD, con un bitrate molto elevato, e la distanza di trasmissione tramite telecomando è di ben 4 chilometri. Il telaio è pieghevole e, da chiuso, occupa veramente poco spazio. È in grado inoltre di scattare fotografie panoramiche, in volo, a 32 megapixel ed ha una batteria ricaricabile e rimovibile che garantisce un’autonomia di volo pari a circa 20 minuti. E così come lo Spark, anche il Mavic Air può essere controllato tramite gesture.

DJI Mavic 2 Zoom

Il DJI Mavic 2 Zoom è un drone eccezionale, di tipo semi-professionale. La sua caratteristica è una fotocamera integrata e super stabilizzata da 12 megapixel in grado di registrare video in 4K Ultra HD, che può fornire una focale equivalente a 24 e 48 millimetri: in altre parole, è un drone dotato di uno zoom. Il bitrate massimo di 100 Mbps assicura video di altissima qualità, e il telaio pieghevole ne semplifica il trasporto. È inoltre dotato di sensori per il rilevamento degli ostacoli, con il quale eviterà qualsiasi cosa si mettesse tra il drone e la traiettoria di volo.

Chiudi il menu